Sabato, 23 agosto 2003

Vigili di quartiere a Cicciano contro violenza e gang giovanili

«L'amministrazione comunale di Cicciano scende in campo contro violenza, teppismo e devianza giovanile - lo afferma una nota del Comune - con l'istituzione del vigile di quartiere, figura fortemente voluta dalla giunta e in particolare dal sindaco Giuseppe Caccavale per dare una testimonianza della fattiva presenza delle istituzioni sul territorio». Sottolineato, inoltre, che «il nuovo progetto si propone di garantire una efficace ed efficiente azione di vigilanza che miri alla prevenzione di atti e comportamenti che incidono negativamente sulla società».
Insomma la nuova figura di vigile di quartiere «dovrà diventare per i cittadini un punto di riferimento al quale rivolgersi per qualsiasi intervento: dalla semplice informazione alla richiesta di aiuto concreto».
La delibera approvata dà il via alla realizzazione del piano per il quale il comandante del corpo di polizia municipale, in collaborazione con il primo cittadino, dovrà impartire le direttive organizzative.
In particolare, precisa il Comune «bisognerà coprire l'intero turno giornaliero e si dovrà distribuire un vigile in ognuno dei cinque quartieri di Cicciano. Le unità circoleranno a piedi proprio per avere un contatto diretto con i cittadini e saranno dotate di tutti i mezzi tecnologici necessari per un facile collegamento con tutte le forze dell'ordine».

Vai a pagina precedente