RETE CIVICA MUNICIPALE

Ci chiediamo, perchè in un comune come il nostro che si è espresso a favore del progetto per la costituzione della Provincia di Nola, nell'ambito dello sviluppo di attività rappresentative sul territorio come la Rete Civica municipale, momento ideale per la realizzazione di azioni pilota e di sperimentazioni di servizi evoluti per tutto il territorio, non è nata l'idea di sviluppare in sinergia con i comuni che hanno aderito al progetto Provincia di Nola, una rete RUPA nolana. Un inizio di cooperazione che poteva avvicinare di più le realtà del territorio e al contempo partecipare con un grande progetto di e-government, all'acquisizione di fondi messi a disposizione dal governo per la informatizzazione della P.A - e in più, con una visione dell'amministrazione innovativa e manageriale, unita alla capacità di mettere da parte la discriminazione politica, si poteva prevedere anche la cablatura a fibre ottiche del territorio nolano, gestita da una Società a partecipazione pubblica, in grado di offrire servizi di trasmissione dati e telefonia ai cittadini dell'area nolana e alle imprese dell'area industriale. Insomma una infrastruttura che non solo consentiva enormi risparmi, ma guadagni per le rispettive amministrazioni.
Crediamo che non si può partecipare ad un progetto Provincia, se non si pensa e si agisce come tale.