Ricordiamo all'Amministrazione il valore della

“Carta dei Servizi”

 

La Carta dei Servizi è uno strumento con cui l'Amministrazione Comunale deve assicurare, attraverso lo sviluppo di standard specifici di qualità, massima trasparenza nei confronti dei cittadini-utenti.

Questo per garantire il rispetto dei reciproci diritti e doveri attraverso un confronto costante con le aspettative degli utenti.

La Carta dei servizi deve esprimere la volontà e l'impegno del Comune a migliorare continuamente la propria organizzazione, i propri servizi, il livello professionale dei propri dipendenti ed il benessere collettivo.

La Carta dei Servizi costituisce, pertanto, un elemento di carattere fondamentale, per il rapporto tra il Cittadino e la Pubblica Amministrazione.

La Carta dei servizi è un documento di carattere generale che, facendo propri i contenuti della Legge 273 del 11 luglio 1995 e sulla base della Legge 241/90 sulla trasparenza, ha fatto in modo che i cittadini non siano più considerati soltanto fruitori dei servizi, ma veri e propri clienti.

La Carta dei servizi non deve essere considerata una semplice guida all'utilizzo dei servizi, non deve essere un semplice atto burocratico, nè un documento che si produce una volta per tutte, ma uno strumento per porre le basi di un "patto" forte tra l'Amministrazione Comunale e la Comunità.

La Carta dei Servizi è fondamentale per il cittadino-utente, che viene posto al centro degli interessi e dei servizi comunali, permettendogli di conoscere gli obiettivi del Comune e soprattutto di controllarne l'effettiva attuazione.

La Carta dei servizi diventa la sede nella quale trovano spazio e si concretizzano principi e meccanismi di regolazione dei rapporti e degli accordi tra il Comune e la Collettività per tutti gli aspetti che riguardano i servizi pubblici locali.