W il Sindaco della Margherita

Forse anche in politica esiste l´imprinting, un´impronta iniziale che uno poi si porta appresso, magari senza accorgersene, perché è diventata un suo modo di essere. L´ambiente in cui il politico cresce all´inizio della sua carriera lascia un segno sul suo comportamento futuro.

Questo fenomeno spiegherebbe qualcosa delle attuali difficoltà della opposizione a Cicciano. Alcuni elementi si sono formati negli organismi giovanili o nel praticantato locale della vecchia Democrazia Cristiana degli anni Ottanta. Sono approdati nella Margherita, poiché l’imprinting della vecchia Democrazia Cristiana è più marcato (vedi De Mita), rispetto ai fratelli dell’UDC (che non sono degli Angeli); non si è perso quell’ambiente delle logiche spartitorie, correntizie. D’altra parte, quando è stata presentata pubblicamente la struttura locale del partito, di tutto si è parlato, tranne delle problematiche amministrative del paese – come a dire non tocchiamo il Sindaco, perché in fondo è nato insieme a noi – ha l’imprinting uguale al nostro – si muove come un vero democristiano; creaiamogli le condizioni affinchè nessuno possa intaccare la sua carica.

Infatti in consiglio comunale, esprimono un´opposizione incapace di distinguere tra Delibere indecorose e normali che dovrebbero essere discusse e modificate. Il rifiuto di partecipare a migliorare progetti che approdano in consiglio che sembrano la fotocopia di proposte avanzate ai tempi del loro trascorso in maggioranza. Una voluta incapacità di fare opposizione, senza vergognarsi del mancato coraggio di sussurrare i dubbi, che abdica indecorosa, che non riesce nemmeno a percepire il ribrezzo dei Ciccianesi.

D’altra parte i segnali che sono emersi dall’ultima campagna elettorale, ha rafforzato l’evidenza di questi giochi nascosti, tra il Sindaco e la Margherita.

Al Paese non servono fiori ormai appassiti dalla storia, con imprinting demitiano; ha bisogno invece di un´élite politicamente colta, competente, con buone capacità di amministrazione e governo locale.

 

Vai a pagina precedente